consigli di lettura

Senza alcuna pretesa, in questa sezione del blog vi proponiamo in lettura dei libri che a noi o ai nostri lettori sono sembrati interessanti. Leggere aiuta sempre, a recuperare idee o a comprendere informazioni. Insomma, fa bene!



Pierre LemaitreCi rivediamo lassù - Mondadori
Sopravvissuti alla carneficina della Grande Guerra, nel 1918 Édouard e Albert si ritrovano emarginati dalla società. Albert, un umile e insicuro impiegato che ha perso tutto, proprio alla fine del conflitto viene salvato sul campo di battaglia da Édouard, un ragazzo ricco, sfacciato ed eccentrico, dalle notevoli doti artistiche. Dopo il congedo, condannati a una vita grama da esclusi, decidono di prendersi la rivincita inventandosi una colossale truffa ai danni del loro Paese ed ergendo il sacrilegio allo status di opera d'arte. Affresco di rara potenza evocativa, Ci rivediamo lassù è un romanzo appassionante e rocambolesco: in un'atmosfera crepuscolare e visionaria, Pierre Lemaitre orchestra la grande tragedia di una generazione perduta con un talento e una maestria impressionanti.

Mo YanIl paese dell’alcol – Einaudi
La metafora del cannibalismo è profondamente radicata nell'immaginario cinese. A Jiuguo, il Paese dell'alcol, essa raggiunge però una forma particolarmente raffinata (e al contempo crudele): si dice che dietro adeguata ricompensa, i genitori cedano i loro neonati a una società che a sua volta li destina ai migliori ristoranti. Inviato per indagare, l'ispettore Ding incontrerà molti ostacoli sul suo cammino verso una difficile «verità». Un noir a tinte forti, un ritratto inquietante della Cina profonda.

Tiziano TerzaniLa fine è il mio inizio – Longanesi
Un monaco zen siede nel silenzio della sua cella, prende un pennello e con grande concentrazione fa un cerchio che si chiude, l’ultimo gesto della mano su questa terra. Tiziano Terzani, sapendo di essere arrivato alla fine del suo percorso, parla al figlio Folco di cos’è stata la sua vita e di cos’è la vita: «Se hai capito qualcosa la vuoi lasciare lì in un pacchetto», dice. Così, all’Orsigna, sotto un albero a due passi dalla gompa, la sua casetta in stile tibetano, in uno stato d’animo meraviglioso, racconta di tutta una vita trascorsa a viaggiare per il mondo alla ricerca della verità. E cercando il senso delle tante cose che ha fatto e delle tante persone che è stato, delinea un affresco delle grandi passioni del proprio tempo. Ai giovani in particolare ricorda l’importanza della fantasia, della curiosità per il diverso e il coraggio di una vita libera, vera, in cui riconoscersi. La sua proverbiale risata e la tonalità inimitabile della sua voce, che qui si è cercato di restituire intatte, lasciano trasparire la serenità di chi non lotta più, felice di un’esistenza fortunata, ricca di avventura e amore. Questo libro è un testo unico che racchiude tutti i suoi libri precedenti, ma anche li precede e li supera. «Se mi chiedi alla fine cosa lascio, lascio un libro che forse potrà aiutare qualcuno a vedere il mondo in modo migliore, a godere di più della propria vita, a vederla in un contesto più grande, come quello che io sento così forte.»

Erri de LucaTu, mio – Feltrinelli
Centrato sul passaggio dai privilegi dell'adolescenza alla ruvidezza della maturità, narra dell'avventura estiva di un adolescente del dopoguerra, del suo incontro con la pesca, con una ragazza più grande e con il suo dolore per la perdita del padre in guerra.

Ciro CenatiempoMille orti in mezzo al mare – ad est dell’equatore
L’isola d’Ischia, la più importante località di villeggiatura del Mezzogiorno d’Italia, famosa nel mondo per le terme, il vino e i suoi paesaggi collinari e marini, sta diventando un laboratorio per il rilancio dell’agricoltura di prossimità. Dopo gli anni del boom turistico e del relativo abbandono delle campagne, si assiste alla riconquista di terra coltivata per vigneti di qualità e, soprattutto, per orti e giardini rigogliosi. Un fenomeno che riscopre la magia di un suolo vulcanico e fertile, in una corona di microclimi unici. Spuntano le storie di uomini e donne che, con passione e applicazione dell’etica della sostenibilità, sono i testimoni della riscoperta di valori millenari. I protagonisti abitano “in mezzo al mare”, in un territorio disegnato da cinquemila chilometri di muri a secco. Sono questi i fatti che il libro svela, in un contesto di contemporaneità suggestiva, tra curiosi paradossi e formidabili sfide.

Dino BuzzatiIl deserto dei tartari – Oscar Mondadori
Ai limiti del deserto, immersa in una sorta di stregata immobilità, sorge la Fortezza Bastiani. Lì, il tenente Giovanni Drogo consuma la propria esistenza nella vana attesa dell'invasione dei Tartari. In questa vicenda, nata dalla trasposizione in un mondo militare fantastico della monotona routine notturna nella redazione del «Corriere della Sera», si ritrovano tutti i temi della narrativa buzzatiana, ricca di allegorie magiche e surreali, cariche d'angoscia e di fascino, di simbologie che investono il senso dell'esistenza e delle azioni umane.

Nuto RivelliIl mondo dei vinti – Einaudi
La fame, il lavoro infantile, l'emigrazione, le guerre insensate, la convivenza tra partigiani e nazifascisti. E poi l'abbandono delle montagne, l'avvento di un nuovo mondo: l'industria, i grandi allevamenti, il turismo che sfigura il paesaggio. Nei racconti dei 270 intervistati da Revelli - i contadini e montanari delle valli cuneesi, i vinti di sempre - scorre una linfa poetica che affiora negli scatti della memoria, con immagini e parole capaci di lasciare il segno. A volte cariche di dolore per le sofferenze e la durezza delle vite passate, a volte cariche di ingenuità. Il ritratto della condizione umana di una minoranza costretta a lasciare il proprio ambiente e i propri modelli di vita diventa lo specchio di una società malata, la denuncia dell'incapacità di ordinare in modo civile trasformazioni epocali che hanno assunto dimensioni drammatiche, dal Veneto alla Calabria.

Yasmina KhadraCosa aspettano le scimmie a diventare uomini – Sellerio
Una giovane studentessa viene assassinata nella foresta di Bainem, alle porte di Algeri. A dirigere l’inchiesta è chiamata Nora Bilal, una donna onesta e combattiva, che non si rende conto del pericolo che corre in un paese governato da squali e predatori, assetati di potere. Nora si trova ad affrontare uno degli «intoccabili» che controllano l’Algeria di oggi in ogni settore, figure di potere che mai vengono menzionate ma che tutti conoscono. Inizia così un viaggio nel lato oscuro di un paese stremato dalla corruzione, afflitto dall’ingordigia della classe dirigente e dei suoi complici che nessuno riesce a fermare. Khadra ritorna con questo nuovo romanzo al genere che gli ha dato una grande popolarità, unendo le caratteristiche del romanzo noir a una denuncia contro il crimine organizzato e i suoi agganci con il mondo politico. La scrittura efficace e incisiva crea un’atmosfera tesa e soffocante, in cui accanto ai protagonisti emergono come in un coro le voci di quei cittadini anonimi che sognano la giustizia, un risanamento delle istituzioni e l’avvento di una rappresentazione democratica.

Carlos FalcòIl grande libro dell’olio d’oliva – Mondadori
L'olio d'oliva, nonostante si possa paragonare al vino per importanza nella dieta mediterranea, non ha ricevuto finora la stessa attenzione. Carlos Falcó, rivendica per l'olio d'oliva il posto che gli spetta. In questo saggio Falcó racconta la storia delle origini della coltivazione degli ulivi nella regione mediterranea, oltre cinque millenni fa, e ripercorre la crescente influenza del cosiddetto "oro liquido", che ha lasciato la sua impronta nella cultura occidentale fino a oggi. Descrive inoltre le tecniche e i metodi più efficaci per ottenere un prodotto che conservi intatte tutte le sue proprietà. "Il grande libro dell'olio d'oliva" offre un quadro aggiornato dell'affascinante universo dell'olio d'oliva che, per le sue straordinarie proprietà gastronomiche e dietetiche, ha alle spalle una lunga tradizione e davanti a sé un futuro ancor più luminoso.
Mo YanLe canzoni dell'aglio, (traduzione di Maria Rita Masci) - Einaudi
Costretti a coltivare aglio da una stolta pianificazione agricola, ridotti alla fame dalla corruzione dei funzionari di Partito, i contadini di Tiantang (Paradiso, in cinese) si ribellano. Tra di loro ci sono anche Gao Ma e Jinju, che si amano ma devono combattere contro usanze antiche, teoricamente abolite dalla legge, come il matrimonio combinato. Un grido di vendetta contro la ferocia e l'ottusità del potere, per un romanzo che ha il passo grandioso dell'epica.

Giovanni ZucchiL' olio non cresce sugli alberi. L'arte del blending Fausto Lupetti editore
L’olio extra vergine di oliva fa parte della nostra cultura: con l’olio erano condite le nostre prime pappe. Se ancora lo amate, se volete conoscerne un pezzo di storia, mai raccontato prima, questo libro è stato scritto per voi. Queste pagine sono pronte ad accompagnarvi nell’appassionante viaggio alla scoperta di uno dei segreti dell’olio extra vergine di oliva, l’arte del blending, ovvero l’arte di unire oli da cultivar e provenienze diverse per creare accostamenti unici: la storia, la tradizione, l’artigianalità che valorizzano questa eccellenza della cultura mediterranea. Attraverso lo sguardo di Giovanni Zucchi, scoprirete un approccio diverso, una ricerca costante, una passione sconfinata e una creatività istintiva, che, coinvolgendo tutti i sensi, vi stupiranno con esiti inattesi. Il libro contiene 12 ricette inedite dello chef stellato Claudio Sadler.

Leo BuscagliaVivere, Amare, Capirsi Mondadori
L'amore si impara, come qualunque altra cosa nella vita. Non è definibile a parole, è piuttosto un modo di vivere, di essere e di sentirsi vivi. Se si assimila questo concetto nella forma più piena - spiega l'autore - si può alla fine ottenere dalla vita il premio più ambito: quello di essere completamente se stessi.

Cosimo Damiano GuariniLovOlio - Olio Officina
Con “LovOlio” si entra nel cuore vivo di una dieta, quella mediterranea, tanto celebrata quanto poco conosciuta e praticata, soprattutto in un'epoca di disordine alimentare come la nostra, facile agli entusiasmi ma poco incline al rigore. Al centro delle attenzioni c'è il succo di olive, da cui deriva tutta la centralità che gli spetta di diritto nell'ambito di una corretta e salutare dieta. Quella mediterranea, appunto, una dieta tutta incentrata sull'olio da olive, quale alimento e condimento che amalgama sapori e gli stessi sapori veicola rendendo tutto più appetibile. All'interno del volume, oltre ai testi dell'autore, Cosimo Damiano Guarini, i contributi di Luigi Caricato, Sandro Vannucci, Massimo Marianetti, Maurizio Servili, Carlo Franchini, Luca Crocenzi e Franco Mandelli.

Cosimo Damiano GuariniLovOlio Puglia Olio Officina
LovOlio Puglia è un viaggio all'insegna dell'olio da olive. La vera Puglia, secondo l'autore, l'agronomo Cosimo Damiano Guarini, non può che fondarsi sull'olivo, i grandi padri tutelari di una regione che ha fatto dell'olio la propria miniera. Il viaggio prende in considerazione gli antichi alberi millenari e svela un territorio in cui anche le ricette sono tutte oliocentriche. Il libro si sviluppa in dieci capitoli che aprono a una conoscenza approfondita di un territorio attraverso i propri punti di riferimento, fino a individuare una serie di percorsi, attraverso una mappa ideale che spinge il lettore a scoprire da un lato la buona tavola e, dall'altro, la bellezza di una molteplicità di paesaggi e masserie che conservano ancora intatto il proprio fascino.

Tom CarverDove diavolo sei stato? (traduzione di Federica D’Amato) - Ianieri Editore
Nel novembre 1942, due giorni dopo la battaglia di El Alamein, un giovane ufficiale dell'esercito britannico fu catturato dai tedeschi. Mentre i nazisti decidevano della sua sorte, il militare inglese aveva una ragione particolare per essere preoccupato: nessuno lo sapeva, ma Richard Carver era il figliastro del feldmaresciallo Bernard Montgomery, il comandante delle forze alleate... Questa storia avvincente racconta l'internamento di Richard nei campi di prigionia italiani e la sua successiva fuga. Deciso ad affrontare il rischioso cammino fino al quartier generale degli Alleati nel Sud Italia, Richard intraprende un viaggio estenuante di 500 miglia, evitando più volte la cattura e infine rifugiandosi presso una famiglia di coraggiosi contadini abruzzesi di Gessopalena. Il 4 dicembre 1943, dopo più di un anno, Richard fa ritorno barcollando al quartier generale dell'Ottava Armata a Paglieta, sulla sponda sud del fiume Sangro, accolto dall'ormai famoso patrigno che lo salutò dicendo: "Dove diavolo sei stato?"

Luigi CaricatoLibero Olio in Libero Stato - Zona Franca
Ormai l’olio da olive è di moda. C’è olio per tutti, senza distinzione di popolo, religione o appartenenza ideologica o di classe. Ricchi e poveri possono far ricorso agli oli di oliva senza incontrare alcun limite, nemmeno di natura economica. La disponibilità dell’olio extra vergine di oliva a prezzi accessibili è solo una conquista recente. Tutti i produttori d’olio hanno però diritto a una equa remunerazione, senza essere sfruttati da avidi speculatori. E’ possibile allora conciliare l’idea di un olio democratico, disponibile per tutti, con il diritto dei lavoratori a vivere senza l’angoscia di non quadrare i conti? Con un mercato globalizzato che estende i consumi ad ogni angolo del Mondo ciò che appariva un tempo impossibile è realizzabile, con grande beneficio dei consumatori.

Francesco Piccolo, Il desiderio di essere come tutti Einaudi
Ogni uomo vive almeno una storia d'amore che dura tutta la vita: quella con il proprio tempo e il proprio Paese, il matrimonio (burrascoso) tra la vita privata e la vita pubblica. La grande scommessa di questo romanzo personale e politico, divertente, serissimo, provocatorio, è raccontare tutto ciò che concorre a fare di noi quello che siamo. I funerali di Berlinguer e la scoperta del piacere di perdere, il rapimento Moro e il tradimento del padre, il coraggio intellettuale di Parise e il primo amore che muore il giorno di San Valentino, il discorso con cui Bertinotti cancellò il governo Prodi e la resa definitiva al gene della superficialità, la vita quotidiana durante i vent'anni di Berlusconi al potere, una frase di Craxi e un racconto di Carver... Se è vero che ci mettiamo una vita intera a diventare noi stessi, quando guardiamo all'indietro la strada è ben segnalata, una scia di intuizioni, attimi, folgorazioni e sbagli: il filo dei nostri giorni. Francesco Piccolo ha scritto un libro che è insieme il romanzo della sinistra italiana e un racconto di formazione individuale e collettiva: sarà impossibile non rispecchiarsi in queste pagine (per affinità o per opposizione), rileggendo parole e cose, rivelazioni e scacchi della nostra storia personale, e ricordando a ogni pagina che tutto ci riguarda. "Un'epoca quella in cui si vive - non si respinge, si può soltanto accoglierla".

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

POST PIU' POPOLARI

Attenzione al processo di estrazione dell’olio e alla conservazione. Il frantoio non va sottovalutato

Prima o poi dovrà finire, è solo questione di tempo. La testimonianza di un pastore del Matese in un video di Alessandro Santulli

L'amaro mondo dell'olio

Ma voi dove lo comprate l'olio?

A macchia d’olio, una bella antologia