Un percorso di libertà

Diventare liberi è un percorso che richiede tempo. Si nasce in un sistema chiuso, di media intensità, mediocre, poco profumato e incapace di reagire. Poi però la vita si apre, con la coscienza e la conoscenza, con la curiosità e la cultura. E inizi a scoprire il sentimento di meraviglia, la grande bellezza e la propria incapacità di riuscire a percepire il mondo. E inizi a combattere, ti ribelli, sei in ansia, non capisci, ti stanchi, ti arrabbi, resti solo avvolto in un pensiero inerme e raro: pagando il prezzo della tua libertà e della tua indipendenza.

Giunto il momento e fatto il tuo percorso e le tue scelte, poi, diventi una persona autentica, così come sei nato, piena di significati. Diventi improvvisamente felice, cancellando la felicità che fino a quel momento avevi vissuto pensando di essere appagato. Riesci improvvisamente a vedere la bellezza, senza veli, così, tal quale, come se qualcuno ti avesse donato all'istante degli occhi diversi. Ti senti armato, pronto ad abbattere il male.

Non tutti riescono a raggiungere tale stato, molti sopprimono, però qualcuno sì. Qualcuno ce la fa.


di Vincenzo Nisio - tutti i diritti riservati

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

POST PIU' POPOLARI

Attenzione al processo di estrazione dell’olio e alla conservazione. Il frantoio non va sottovalutato

Prima o poi dovrà finire, è solo questione di tempo. La testimonianza di un pastore del Matese in un video di Alessandro Santulli

Il Babà all'extravergine di Rosanna Melillo incanta Milano, e anche il Matese

Concorsi oleari, il no di diversi produttori

Contribuire come produttore alla diffusione della cultura dell’olio