La quarta edizione del Buonolio Salus Festival, il programma



Con grandissimi sforzi, nutriti dalla grande passione che – lasciatemelo dire – ci contraddistingue, siamo arrivati alla quarta edizione del Buonolio Salus Festival che quasi adesso sembra prendere vita. Lo sentiamo un po' come un’entità, come qualcuno che ci guida in una direzione precisa, aperta, senza alcun pregiudizio o preclusione, che è insieme a noi. L’idea che tutti possano partecipare liberamente e dare il proprio contributo rende la gioia di partecipare col sorriso, in piena trasparenza e questo ci piace. Così deve essere.

Ieri abbiamo pubblicato il programma delle attività, complesso, ricco, bello. Ci piace e non vediamo l’ora di incontrare gli amici e tutti colo che condivideranno con noi i due giorni della quarta edizione del Buonolio Salus Festival.

Approfondimento QUI


Assaggi al buio per il Concorso Buonolio Salus Festival


Oggi vi parlo di una cosa bellissima, che mi ha emozionato fin da subito e ringrazio l’amico Cosimo Damiano Guarini per l’idea e la prof.ssa Monica Oreste per aver condiviso la nostra proposta. È una collaborazione che per tutti noi ha un grande valore quella con l’associazione “Talenti del Gusto” che ha formato il primo gruppo di assaggiatori di olio vergine di oliva professionisti non vedenti e ipovedenti. Un progetto nato qualche anno fa in Puglia, un’idea stupenda che valorizza i sensi ponendo al centro l’essenziale: l’olfatto, il gusto e quindi il fruttato, le note aromatiche, l’amaro e il piccante. La qualità vera del prodotto.

Parliamo di un assaggio “al buio”come scrive Cosimo Damiano Guarini in un suo articolo di qualche tempo fa – dove i sensi hanno un senso.

E così un gruppo di ragazzi giovani, dai 18 ai 35 anni di età, hanno avuto la possibilità di specializzarsi nell’assaggio dell’olio grazie al progetto “Olio Responsabile”, di grande valore anche sociale, ideato dalla professoressa Monica Oreste e Silvia Ciccarelli e sostenuto dalla prof.ssa Anna Neglia e dal Capo Panel Alfredo Marasciulo.

Così saranno proprio loro, i giovani Talenti del Gusto, ad occuparsi degli assaggi per la quarta edizione del Concorso Buonolio Salus Festival ed a premiare i migliori extravergine fra quelli partecipanti. Attendiamo con ansia che i tempi siano maturi per iniziare questa nuova e sicuramente straordinaria esperienza, un viaggio sensoriale fra visioni di vita diverse che sarà unico e indimenticabile.

La data ultima per l’invio dei campioni è lunedì 16 aprile 2018.
QUI regolamento e scheda di adesione.



di Vincenzo Nisio - tutti i diritti riservati



Oltre i confini, l’olio


È il tema della quarta edizione della rassegna che si ripropone al Museo Civico Raffaele Marrocco di Piedimonte Matese, in provincia di Caserta, nel complesso conventuale domenicano fondato negli ultimi anni del XIV secolo. L’appuntamento, molto articolato nelle attività e teso a dare una visione diversa dell’olivo e dell’olio, è in programma dal 28 al 29 aprile prossimi.

Il Festival, ideato e organizzato dall’Associazione Culturale Buonolio ospiterà tante attività: incontri tecnici, momenti per i più piccoli, letture, spettacoli, libri, momenti di riflessione, arte e paesaggio, momenti di show cooking, degustazioni e percorsi di avvicinamento all’olio per quanti vorranno scoprire le peculiarità e le caratteristiche dell’autentico extravergine.

Oltre i confini l’olio è perché l’olio, quello vero e autentico, si trova proprio oltre i confini. Confini intesi come “termine” oltre il quale non tutti siamo andati, per mancanza di coraggio o di lungimiranza e forse anche per colpa di una stagnante incultura verso l’extravergine di qualità. Vecchi modi di pensare radicati a tradizioni che non si vogliono lasciare e convinzioni e concetti che continuano a perpetrare errori. Nonostante i tanti e ripetuti sforzi non tutti riusciamo ancora ad esprimere il massimo: proviamo a ripartire con forza che la strada da percorrere è lunga e facciamolo svestendoci dalla presunzione di conoscere già tutto. Il tema è un invito ad aprire gli orizzonti, ad aprirsi a nuove esperienze e conoscenze e allargare ogni giorno la propria sfera culturale affinché accresca la consapevolezza.

Vi aspettiamo!


di Vincenzo Nisio - tutti i diritti riservati


La concimazione dell’olivo, incontro a Gioia sannitica


Mancano pochi giorni a un appuntamento molto interessante per gli olivicoltori e per il territorio casertano: un incontro incentrato sulla concimazione dell’olivo. Si tratta di approfondire il tema dell’importanza della concimazione, con particolare attenzione su quella fogliare, e su come influenzare maggiormente la produttività dei propri ulivi. La concimazione non riveste affatto un’importanza secondaria, soprattutto se si vogliono ottenere produzioni abbondanti e di qualità, ma occorre sapere quando e come somministrare gli elementi minerali strategici per sfruttare al massimo il loro potere nutriente.

L’incontro è organizzato dall’azienda Raggio verde srl di Salerno in collaborazione con Fiore Agricoltura di Piedimonte Matese e si terrà a Gioia Sannitica, in provincia di Caserta, presso il Ristorante La Selva in via Fontanelle, 13 martedì 6 marzo 2018 dalle ore 19:00.

Interverranno:
Aniello Palermo Esposito - Raggio verde s.r.l.
Michele Lisi - agronomo

in collaborazione con:



di Vincenzo Nisio - tutti i diritti riservati


Dal Buonolio al Buonolio Salus Festival

Voglio raccontarvi la piccola storia evolutiva di questo evento che ormai si svolge da diversi anni, più che altro anche per fare un piccolo rendiconto dei risultati finora raggiunti. La prima volta per me fu nell’anno 2010, fui invitato come relatore dagli amici dell’Associazione Duc In Altum di Gioia Sannitica che organizzarono, appunto, un convegno intitolato Buonolio. Fu una bellissima serata, la ricordo davvero con grande emozione, una serata riuscitissima organizzata in una vecchia scuola elementare dismessa recuperata alla meglio per l’occasione dai ragazzi dell’Associazione. Mi regalarono una buona bottiglia di vino e da quel momento non ci siamo più lasciati. A loro il merito della nascita di questo evento che per altri tre anni, fino al 2013, organizzammo insieme e sempre nella vecchia scuola coinvolgendo i produttori del territorio: perlopiù di Gioia Sannitica, piccolo paese dell’Alto Casertano, che furono invitati dall’inizio a portare il loro olio di oliva per farlo assaggiare a me con lo scopo di capire gli errori e migliorare. Adesso quella vecchia scuola è diventata una pizzeria, Anema & Core.

A Caserta un corso di primo livello per assaggiatore di formaggi

Qualche giorno fa ho assaggiato il pecorino di Moliterno, o meglio, il canestrato di Moliterno. E’ un formaggio IGP (Indicazione Geografica Protetta) eccezionale, non l’avevo mai assaggiato, una vera eccellenza. Non ho molta conoscenza dei formaggi, sono sincero, ho bisogno di accrescere la mia cultura sull’argomento come tanti altri amici.

L’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Formaggio, ONAF, ha organizzato un corso per assaggiatore di formaggi: una buona opportunità per i curiosi e gli appassionati da non perdere! Il corso si svolgerà presso La Quinta Pinta che ancora una volta percorre le vie del gusto e propone un corso teorico e pratico per diventare assaggiatore di formaggi, un titolo spendibile nel campo della ristorazione ma anche necessario per chi ama sperimentare. “Sperimentare è la parola chiave di noi de La Quinta Pinta da quattro anni e vi invitiamo perciò a giocare coi sensi iscrivendovi a questo utilissimo e interessante corso”. Il Direttore del corso è il dr. Mario Sanza, responsabile Onaf Caserta.


Terra Laboris 2018, buona la prima

Si è conclusa ieri mattina la prima edizione del Concorso Provinciale per gli oli extravergini di oliva Terra Laboris, indetto dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Caserta in collaborazione con l’Associazione Oleum di Salerno. Il Concorso, nato per valorizzare le aziende olivicole casertane, premiare le migliori produzioni ed offrire ai consumatori una panoramica dei migliori extravergini del territorio casertano, ha avuto un buon riscontro e una buona partecipazione.

Ben 19 i campioni pervenuti per l’evento e tutti di buona qualità, le aziende casertane hanno confermato la buona annata per l’olio extravergine da olive. Certo c’è ancora tanto da fare, in questi anni si è fatto poco e questi sono gli stimoli giusti per affrontare il lavoro con dedizione e impegno per accrescere ancor di più la qualità del prodotto casertano.
 

Sostenere il Buonolio Salus Festival con una piccola donazione


Carissimi amici, sapete che organizziamo con tanta passione e fatica, anche quest’anno, il Buonolio Salus Festival. Questo evento, nato con semplicità, ha raggiunto nel tempo grandi risultati e noi ne siamo davvero fieri. Abbiamo collaborato con altri amici e associazioni e lo facciamo sempre di più, con grande apertura mentale e con grande libertà. L’evento si sostiene economicamente con pochi fondi, il minimo indispensabile per realizzare qualcosa di concreto oltre che bello e sono soldi di persone semplici, piccole aziende, professionisti che credono nel nostro progetto.

Vogliamo continuare a creare coesione, un appuntamento fisso, un riferimento e vogliamo provare a dare e trovare delle soluzioni per il comparto olivicolo e per tutte quelle aziende che hanno bisogno di rilanciarsi e di sentirsi protagonisti. Lo facciamo anche attraverso l’arte e la cultura, che inseriamo sempre all'interno delle attività del Festival, e attraverso i maggiori esponenti del mondo dell’olio, perché pensiamo che ci vogliono le giuste professionalità per dare delle risposte concrete. Un po' come il sistema della meritocrazia, che dovrebbe premiare e favorire i più bravi dando loro la possibilità di essere protagonisti e dare delle soluzioni.

Con questo articolo teniamo a dirvi che il Buonolio Salus Festival è partito dal basso: senza contributi pubblici, senza sedi, senza soldi ma con la sola passione e la volontà di farlo. Abbiamo realizzato qualcosa di bello anche grazie a tutti coloro che hanno creduto nella nostra trasparenza e nella nostra semplicità, nel nostro progetto e perciò, cogliamo ancora una volta l’occasione di ringraziarvi.

Anche se realizzato con il minimo indispensabile, l’evento richiede comunque un contributo economico per organizzare tutto quanto necessario e per questo chiediamo a tutti una piccola partecipazione. Se vi piace il nostro Progetto Culturale “Buonolio Salus Festival” aiutateci a realizzarlo! Anche un piccolissimo contributo economico è utile, così come è stato utile fino ad oggi nella realizzazione delle tre edizioni precedenti della rassegna. Grazie, grazie fin da subito per l’attenzione che siamo sicurissimi dedicherete alla nostra iniziativa! Intanto, vi aspettiamo il 28 e 29 aprile a Piedimonte Matese, presso il meraviglioso Museo Civico Raffaele Marrocco.

Pagina Facebook: QUI

POTETE SOSTENERE IL PROGETTO CON:

BONIFICO BANCARIO

IBAN: IT63V0304774760000000111312
INTESTATARIO: Associazione Culturale Buonolio, Via Epitaffio – Piedimonte Matese (CE)
CAUSALE: Contributo al Buonolio Salus Festival 2018
NB. Indicare nella causale indirizzo mail e/o numero di telefono.

Grazie di cuore!


di Associazione Culturale Buonolio - tutti i diritti riservati


Nasce Terra Laboris, la prima edizione del Concorso dedicato agli extravergini della provincia di Caserta

In Terra di lavoro nasce un contest dedicato alle aziende olivicole casertane per valorizzare e premiare le migliori produzioni del territorio. L’associazione di assaggiatori professionisti OLEUM, in collaborazione con la Camera di Commercio di Caserta, indice il primo concorso di oli extravergini ottenuti svolgendo tutte le fasi della filiera nella provincia di Caserta.

Un panel di tecnici esperti assaggiatori coordinati da Oleum valuterà gli oli effettuando l’analisi organolettica dei campioni in gara per poi stilare la classifica e premiare i migliori delle categorie Fruttato intenso, Fruttato medio, Fruttato leggero, Extravergine Bio ed Extravergine DOP.

Venerdì 23 febbraio alle ore 10.00, a chiusura dei lavori, nel Salone della Camera di Commercio di Caserta si terrà un incontro-dibattito sul tema “Il comparto olivicolo casertano: nuovi modelli di filiera” a cui seguirà la premiazione delle aziende vincitrici.

Dall’esperienza di Terra Laboris come confronto virtuoso fra le migliori produzioni e come stimolo al miglioramento della qualità, nascerà una piccola guida destinata ai consumatori con una panoramica completa degli oli extravergini casertani.

Mercoledì 21 febbraio è il termine ultimo per la consegna dei campioni iscritti al concorso.

Tutte le informazioni ed i riferimenti sul sito Terra Laboris 2018 e sulla pagina Facebook dedicata.


MAIL: concorsoterralaboris@gmail.com
INFO: 338 2906364 - 339 2827275


di C. S. - tutti i diritti riservati


Il Buonolio Salus Festival torna in scena

Oltre i confini, l'olio: questo il tema della quarta edizione del Buonolio Salus Festival. La rassegna, organizzata dall'Associazione Culturale Buonolio, si svolgerà ad aprile, la location è in via di definizione ma con l'entusiasmo che ci caratterizza abbiamo voluto subito darvi comunicazione che l'evento sarà organizzato dopo un anno di pausa forzata. Stiamo già lavorando a ritmi elevati per strutturare un programma d'eccellenza, con professionisti massimi esperti del settore olio da olive e degli altri argomenti che tratteremo quest'anno. Perché voi sapete che il Buonolio Salus Festival non è solo l'olio (che ovviamente rimane al centro di tutto) ma è un percorso, un progetto concreto che parla anche di arte, di paesaggio, di cultura, di letture, di racconti, di poesia e che affronta temi tangibili cercando di trovare anche una soluzione. Tante le novità, che vi sveleremo durante la fase di organizzazione delle due giornate, e tanti i temi da trattare.

Ci sarà sempre il Concorso che premierà il miglior extravergine fra quelli partecipanti e ci sarà sempre il premio Officina Cultura Extravergine che premierà il miglior packaging scelto dai consumatori, questi ultimi sempre molto coinvolti nelle attività di informazione e accrescimento della cultura del prodotto. Il Concorso, lo sapete, per nostra scelta, resta del tutto gratuito per le aziende che vorranno partecipare!

Ci sarà anche il Concorso “L’olio al Centro” per gli Istituti Alberghieri che vorranno aderire, i giovani prepareranno un piatto e abbineranno un extravergine alla loro creazione. Due anni fa fu un vero successo.

Ci saranno incontri, dialoghi, dibattiti e anche spettacoli. Degustazioni guidate, assaggi di prodotti del territorio, testimonianze, proiezioni e tanto altro. Siamo carichi, entusiasti e volenterosi di fare cose buone. E le faremo. Verranno amici da ogni regione ai quali faremo anche visitare il nostro straordinario territorio, il Matese.

Non mancherà la ormai famosa “Cena Oliocentrica”, con protagonisti tutti gli extravergini presenti al Festival che andranno a condire e arricchire il menù e i piatti proposti dallo chef di Villa Turrita, bellissima location che ospiterà la serata e alla quale desideriamo già esprimere il nostro grande ringraziamento.

Abbiamo ricevuto un sostegno dal nostro territorio, nei prossimi giorni saprete chi ha già condiviso il nostro progetto e lo sosterrà, per quanto possibile, anche economicamente. Abbiamo bisogno di trovare altre persone che credono in quello che stiamo facendo e che possano contribuire alla realizzazione dell'evento, perciò fatevi avanti, scriveteci, contattateci. Insieme si può. Se ci sono artisti, associazioni, professionisti, enti, che sono interessati a partecipare materialmente al Festival possono proporre la propria attività, saremo felici di condividere!

Vi aspettiamo!

Associazione Culturale Buonolio
Via Epitaffio
Piedimonte Matese (Ce)
Tel. 338 6886 368
Mail: buonoliosalusfestival@gmail.com



di Associazione Culturale Buonolio - tutti i diritti riservati


IN EVIDENZA

Nasce Antico Podere Matesino, un'azienda giovane al passo coi tempi

È sempre un piacere scrivere di coraggio, di voglia di fare le cose, di non cullarsi sugli allori, di rischiare qualcosa per essere l...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...